PARCHI USA – Cosa devi sapere per organizzare il viaggio dei tuoi sogni

PARCHI USA – Cosa devi sapere per organizzare il viaggio dei tuoi sogni

Parchi USA – come organizzare il viaggio

Grand Canyon, Monument Valley, Bryce, Zion… chi è che non ha sognato almeno per una volta di restare a bocca aperta davanti all’immensità dei Parchi USA? O chi è che c’è già stato e non vorrebbe tornare a rivivere quella sensazione di infinita grandezza?
Per farla breve, credo che chiunque ami la natura non può permettersi di non visitare i parchi USA, qualunque sia il prezzo o lo sforzo per fare questo viaggio.
Se siete da soli vi consiglio vivamente un viaggio di gruppo (cliccate sul link per info), probabilmente l’unico modo per riuscire ad affrontare questa tipologia di viaggio in solitaria senza spendere un patrimonio e condividendola con altri viaggiatori.
Se invece avete già la compagnia, smettete di pensarci e buttatevi, ne varrà assolutamente la pena!
Il nostro viaggio è durato 16 giorni ed ha toccato i grandi parchi dell’West. Spettacolo infinito in compagnia di 5 sconosciuti che presto sono diventati amici. E’ stato un viaggio itinerante con tante camminate in mezzo alla natura, consiglio di non traslasciare questo aspetto. 🙂

L’itinerario

L’itinerario è stato incentrato sulla parte naturalistica a est di Las Vegas. Niente costa, niente città, solo i grandi parchi USA ed alcune mete meno battute. E dopo aver fatto entrambi i viaggi (il primo era parchi alla svelta + costa) vi dico che non c’è paragone, la costa californiana può aspettare la prossima volta se non avete abbastanza tempo da dedicarle mentre i parchi meritano molta più attenzione.
Ecco qua l’itinerario che abbiamo seguito, dal 9 al 24 settembre 2017.
GIORNO 1: Italia -Las Vegas
GIORNO 2: Las Vegas – Valley of Fire
GIORNO 3: Las Vegas – Kaibab – Grand Canyon North Rim
GIORNO 4: Grand Canyon – Page (trekking North Kaibab in giornata)
GIORNO 5: Lake Powell – Rainbow Bridge
GIORNO 6: Page – Antelope Canyon – Monument Valley
GIORNO 7: Monument Valley – Gooseneck State Park – Four Corners Monument – Cortez
GIORNO 8: Cortez – Mesa Verde National Park – Cortez
GIORNO 9: Cortez – Dead Horse State Park – Moab
GIORNO 10: Moab – Arches National Park – Moab
GIORNO 11: Moab – Canyonlands Nat. Park – Moab
GIORNO 12: Moab – Escalante – Lower Creek Falls (trekking)
GIORNO 13: Escalante – Bryce Canyon
GIORNO 14: Bryce Canyon – Zion –  Las vegas
Giorno 15: Las Vegas – Italia
*** per un giro completo potete allungarvi verso la costa passando per la Death Valley,Yosemite, San Francisco, Los Angeles; San Diego. Ma stiamo parlando di almeno 10 giorni in più.

Cose da sapere prima di iniziare ad organizzare:

  • Un viaggio on the road tra i parchi USA comporta dei costi non indifferenti quindi prima di iniziare ad organizzare assicuratevi di avere almeno 2-3 amici che vi seguono. La spesa media, compresi i voli dovrebbe aggirarsi intorno a 2500 euro ma dipende molto dal vostro modo di viaggiare; si potrebbe fare anche con molto meno ma anche con molto di più ovviamente. A voi la scelta su quanto stare attenti!
  • Per stare al minimo con le spese, l’ideale sarebbe viaggiare in 4 persone o multiplo di 4. Con una macchina da 5 posti ed una stanza quadrupla si risparmia tantissimo. Se sarete in 6/7 potete noleggiare un van da 7 posti ma perderete qualcosina sull’alloggio.
  • Quasi tutte le strutture (hotel motel) fanno pagare le doppie quasi come le quadruple. È dovuto al fatto che generalmente tutte le stanze hanno 2 letti doppi. Quindi la chiave è 4 o multiplo di 4 😉

L’organizzazione del viaggio

  • Prenotate con largo anticipo le strutture.
    (Booking.com va benissimo per organizzare i pernottamenti.)
    Se andate in alta stagione rischiate di beccarvi le strutture più lontane e più costose. Nella maggior parte dei posti vanno bene anche le strutture fuori dal centro o dalla città dato che avrete una macchina per spostarvi. Solitamente i motel sono la soluzione più economica.
    Dritta: per un’esperienza epica, cercate di alloggiare in una tenda tipi vicino alla Monument Valley. Vedrete le stelle e l’alba più belle della vostra vita 😛
    Noi abbiamo dormito qui ed è stato semplicemente magico. Occhio però… i posti terminano in fretta!

  • Informatevi sull’obbligo di essere in possesso di una patente internazionale.
    In base agli stati che andrete a visitare, dovrete fare o no la patente.
    Qui trovate tutte le info a riguardo.
  • Noleggiate in anticipo la macchina.
    Anche qua i costi possono aumentare quindi fattelo il prima possibile. Per fare il giro dei parchi USA non serve avere la 4×4. A meno che non vogliate fare dei percorsi avventurosi, tutte le strade sono assfaltate ed in perfette condizioni di viabilità.
    Sempre su viaggi-usa potete trovare tutte le info su come muovervi per noleggiare la macchina ad un buon prezzo.
  • Studiate bene l’itinerario.
    Si parlava di prenotare le strutture in anticipo quindi a questo punto serve avere un itinerario ben definito. Calcolate bene le distanze e cercate di accordare il giusto tempo ad ogni singolo posto. 😉
    Dritta: Scaricate gratuitamente la app maps.me e le mappe degli stati che andrete a visitare. Funziona offline, non ne sbaglia una e vale più di qualsiasi gps. Penso sia un must per i viaggiatori.
  • Informatevi se ci sono escursioni da prenotare con anticipo
    Antelope Canyon, Rainbow Bridge? Immagino che nessuno se li vuole perdere! Visto che gli ingressi sono super limitati, acquistate i biglietti non appena possibile! Ecco qua i siti dove si possono acquistare online i biglietti:
    Lower Antelope Canyon: Ken’s Tour (dopo averli provati entrambi, consiglio il Lower e non l’Upper, meno gente e più economico!)
    Rainbow Bridge , una delle escursioni più belle che vi possano capitare in questo giro, da non perdere assolutamente. Un po’ cara però merita ogni dollaro.
  • ESTA
    Ricordate di fare la richiesta per l’approvazione dell’Esta almeno una settimana prima di partire. Qui trovate tutte le istruzioni su come fare.

Durante il viaggio:

  • Noleggio machina: avrete già prenotato (e pagato) online la vostra macchina. All’arrivo l’agente cercherà dì infilarvi degli extra a cui dovete dire di no. Vi sconsiglio pure il GPS, l’ho preso per due volte e non ha mai funzionato.
  • Dollari? Dove cambiare i soldi?
    Il mio consiglio è di prelevare in aeroporto, non serve cambiare i soldi dall’Italia. Se proprio volete stare tranquilli portatevi dietro 100 – 200 euro e almeno due carte da cui poter prelevare. Conviene di più.
  • Comprare un annual pass
    Appena arrivati al primo parco nazionale, fate subito il pass che vi consentirà di visitarli tutti per 1 anno, tutte le volte che volete. Il pass costa cca 80$ e si paga a macchina. Top! Non sono inclusi gli States Park e le riserve naturali (tipo la Monument dove si paga poco più di 30$ a macchina) ma conviene assolutamente farlo se ne visiterete almeno 3/4.
  • Mangiare: qui dipende da come volete vivere il viaggio. Se preferite stare di più nella natura, allora basterà infilarsi in un supermercato (chi mi conosce si sarà già messo a ridere 😛 ) dove troverete qualsiasi tipo di cibo per fare almeno colazione e pranzo. La colazione all’americana è bellissima però a volte può costare come una cena (min 10$ ma può arrivare tranquillamente a 20$, vedete voi!). Per non parlare dei pasti normali.
  • L’ACQUA! Ogni volta che andate al super, ricordate di comprare i galloni di acqua, costano pochissimo. In giro le bottigliette costano un occhio!
  • Trekking
    Molto probabilmente andrete quando negli USA farà molto caldo, attenzione alle temperature. Portatevi dietro tanta acqua e sali minerali e non vi avventurate nelle camminate se non pensate di avere la condizione fisica adatta, può essere pericoloso. Per gli amanti del trekking vorrei scrivere un pezzo a parte ma intanto vi dico qualche nome dei sentieri che mi hanno fatto innamorare: Grand Canyon North Kaibab Trail, Arches Primitive trail, Lower Creek falls, Navajo Loop Bryce, Angels Landing. Ma poi ne parliamo. 😉

 

Per ora è tutto. Se mi sono dimenticata qualcosa o se avete delle domande postatele nei commenti e vi risponderò al più presto! 😉

Vi saluto con qualche scatto, vediamo se vi faranno venire voglia di partire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sara pubblicato