Ilha Grande, il paradiso di Rio: come arrivare e perché andarci

Ilha Grande, il paradiso di Rio: come arrivare e perché andarci

Ilha Grande – come arrivare nel paradiso di Rio

Spiagge selvagge, foresta pluviale, sentieri da percorrere a piedi, totale assenza di veicoli a motore,  strutture ecosostenibili. Ilha Grande si trova nello stato di Rio di Janeiro ed è un’oasi di pace che merita assolutamente una visita, soprattutto se si è amanti della natura, quella vera e incontaminata. Ecco a voi tutte le info utili per visitare al meglio questo angolo di paradiso!

QUANTO STARCI

L’ideale sarebbe passare almeno 4 giorni sull’isola, le attività sono tante e va preso in considerazione il fattore meteo, girano voci che la pioggia sia molto affezionata a questo posto e se piove… beh, tutto (ma tutto) si ferma e bisogna aspettare che passi!

ILHA GRANDE: COME ARRIVARE

Per arrivare sull’isola bisogna prendere il bus al Rodoviario di Rio de Janeiro fino a Conceicao do Jacarei (prenotare in anticipo, cca 2h, 55 reais) e da lì una barca che in 20 minuti vi porterà a Villa do Abrao, il centro abitato di Ilha Grande. La barca ha un costo di 50 reais a/r se comprate il biglietto al molo oppure 80 se come noi vi farete conquistare dal fascino dei rivenditori ambulanti piazzati vicino alla fermata del bus. Basta attraversare la strada e andare verso il porto, troverete prezzi più bassi.

DORMIRE

Villa do Abrao è un paesino piccolissimo, probabilmente bastano 10 minuti per fare il giro delle strade principali quindi la posizione dell’alloggio non è findamentale. Ovviamente stare vicino alla spiaggia è più comodo. Noi abbiamo soggiornato presso Abrao Hostel, ottima struttura a prezzo contenuto (cca 16 euro a notte). L’unica pecca era il bagno in camera (si, per una camerata da 10 un solo bagno potrebbe essere un problema) ma alla fine nulla di grave. Lo consiglierei.

COSA FARE

Se il sole sarà dalla vostra parte, tante ci saranno le cose da fare a Ilha Grande.
L’isola è piena di sentieri da percorrere a piedi e molti partono proprio dal paesino. Se invece non siete nel mood per faticare, potete prendere una barca che vi porterà nelle spiaggete più belle. Tenete conto che le barche possono portarvi solo nella zona nord dell’isola perché al sud il mare è aperto e non è consentito andare. Per vedere la parte sud dovete prendere un tour organizzato. Villa Abrao è piena di agenzie e non serve prenotare in anticipo. Va bene anche il giorno stesso!
I principali tour sono:
  • Meia Volta – mezzo giro dell’isola, parte nord
  • Volta Ilha – giro completo di un giorno, cca 180 reali
  • Ilhas Paradisiacas – un tour che porta sulle isolette vicine, molto scenografico. Sempre e solo se fuori non piove.
Ci sono poi le barche che partono 4 volte al giorno per la spiaggia Lopes Mendes considerata una delle più belle del Brasile, a/r 30 reali.

COSA PORTARE

  • scarpe da trekking. Basse vanno benissimo, basta avere un buon grip perché i sentieri possono essere impegnativi, soprattutto in caso di pioggia. Ho visto gente scalza o con infradito, non sono morti ma i loro sguardi mi sembravano tutt’altro che felici.
  • anti repellente – occhio alle zanzare, soprattutto se non siete vaccinati contro la febbre gialla, nel momento in cui sono andata in Brasile c’era un’epidemia e si suppone che Ilha Grande sia tra i posti a rischio.
  • tutto quello che vi portate di solito quando andate al mare

QUALCHE COSA IN PIÙ DA SAPERE:

  • sull’isola non ci sono strade asfaltate, macchine o mezzi pubblici. Si cammina e basta.
  • ci sono almeno 3 supermercati dove potete comprare tutto quello che vi serve. I prezzi sono leggermente più alti che in città però comunque contenuti.
  • a volte può venire a meno l’elettricità. Tranquilli, è normale e ci mette poco a tornare.
  • scordatevi le preoccupazioni sulla sicurezza, l’isola è super tranquilla e sicura.
  • wi-fi funziona a tratti e molto lentamente. Se per qualsiasi motivo vi servisse la connessione, siete nel posto sbagliato.
  • le agenzie vendono gli stessi tour agli stessi prezzi (più o meno). Noi abbiamo usato Dive&Cia e ci siamo trovate bene.
  • se partite per un trekking non dimenticate di comprare l’acqua! Fa caldissimo e suderete un sacco 🙏
  • la sera è tranquillissimo e solo nell’weekend potete trovare qualche festicciola. Chiedete se c’è qualcosa all’Acquario, sembra organizzino sempre feste.
Passata la parte pratica, parliamo dei nostri 3 giorni. Nonostante il tempaccio (non prendevo tutta quell’acqua dall’alluvione in Thailandia di qualche anno fa!) l’isola ci ha fatto innamorare. Una vegetazione incredibile, spiagge da sogno ed una pace impossibile da dimenticare.
Il primo giorno abbiamo fatto un sentiero a piedi fino a Lazareto, vecchia struttura che ospitava i malati che arrivavano da terraferma.
Il secondo abbiamo prenotato un tour di una giornata, partenza alle 10.30 e ritorno alle 17.30, molto carino ma sacrificato dalle nuvole e dalla poca luce. Ilhas Paradisiacas, 150 reais.
Il terzo giorno abbiamo conosciuto un bel gruppetto e abbiamo fatto il trekking fino a Lopes Mendes, molto divertente. La sera ci siamo ribeccati e abbiamo fatto serata in un locale vicino alla chiesa. Molto brevemente questo è stato.
Consiglio almeno 4 giorni per avere tempo per esplorare di più e magari andare a vedere l’Alba dal Pico do Papagaio, la cima più alta dell’isola (sempre con un’escursione che potete prenotare sul posto per 120-140 reali)

Tutto incredibilmente belissssimo, qui potete vedere qualche foto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sara pubblicato