Amalfi ed i suoi 400 scalini

Amalfi ed i suoi 400 scalini

Amalfi, 400 scalini per arrivare in cima al cimitero monumentale.

Un signore dai capelli bianchi si ferma a parlarci…

“Ma sapete dove state andando ragazze?

-Si, al cimitero di Amalfi…

“Si, il cimitero sta qua in alto…E vi fate tutti questi scalini per andare in un posto così triste? Perché lo fate? […] Io vengo qui sempre perché ho una persona di cui non volevo farne ancora meno…”

-Ma chi è, un suo genitore?

“No, è la persona che in casa portava i pantaloni anche se, sapete, lei i pantaloni non li ha mai messi, manco una volta… Un giorno un demonio è arrivato e me l’ha tenuta a letto per 7 anni… Avremmo dovuto festeggiare 50 anni di matrimonio… Ma non ce l’abbiamo fatta…”

la costa di Amalfi

Parole semplici di un grande amore… Parole che si leggono negli occhi e nel tono della voce… Momenti che ti ricordano che ci sono amori che non finiscono mai e che non c’è vita o morte che li separi…
“Poi andate a vedere la Villa Cimbrone e quando arriverete lassù, col mare di fronte … chiudete gli occhi e fatevi un viaggio…Fatevi questo viaggio e andate dove volete…”
“Non guardate i miei capelli bianchi, sono andato dal parrucchiere a farli così ed è stato pure bravo!”

Un saluto, un bel pensiero poi gli occhi chiusi con davanti il mare…

Un viaggio che mi porta a pensare che tante cose hanno la loro età. E altre no. Per amare e sognare l’età non esiste.

Amalfi, la villa Cimbrone
Amalfi, la villa Cimbrone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sara pubblicato