Ciaspolate Valle d’Aosta: Top 10 ciaspolate in Valtournenche

Le ciaspolate in Valle d’Aosta sono un must per chiunque visiti questa zona. Visti i numerosi sentieri, andiamo per zone e in questo articolo ci dedichiamo a Valtournenche. La Valtournenche è conosciuta sia perché si trova ai piedi del Monte Cervino, la montagna per eccellenza, “lo scoglio più nobile d’Europa”, sia perché ospita uno dei principali comprensori sciistici delle Alpi, quello di Breuil-Cervinia. Pochi sanno però che la valle ospita una rete di sentieri che farebbe innamorare chiunque ami camminare in mezzo alla natura.

Ciaspolate Valle d'Aosta
Ciaspolate Valle d’Aosta, Champlong

La camminata con le racchette da neve, detta anche ciaspolata è un’attività sempre più ricercata in inverno sopprattutto per la possibililtà di immergersi a ritmo lento nella natura incontaminata.
Se non lo avete mai praticato, nulla di più semplice: basta un paio di scarpe calde, uno di ciaspole e saper camminare. Nulla di più.

Ciaspolate Valle d'Aosta
Ciaspolata Cervinia, Valle d’Aosta

Questo articolo è frutto di due mesi in cammino per la valle, due mesi in cui sono riuscita a girare i sentieri di Valtournenche in lungo e largo, scoprendo l’incredibile bellezza di questo posto. Ecco a voi la mia personale selezione delle migliori ciaspolate da fare in Valtournenche, Valle d’Aosta:

CERVINIA

  1. Ciaspolate a Cervinia
    Alle ciaspolate a Cervinia ho dedicato un capitolo a parte che troverete cliccando qui. Non fatevi assolutamente sfuggire l’emozione di camminare ai piedi del Cervino!

CHAMOIS

Chamois è un minuscolo comune che si distingue per essere raggiungibile soltanto attraverso la funivia che parte da Buisson oppure a piedi. La funivia parte ogni mezz’ora da fondovalle (località Buisson) e ha un costo di 5 euro a/r. In pochi minuti si sale di più di 700 metri e si arriva direttamente nel centro del paese che decisamente merita una visita.

2. Da Chamois ai laghi di Champlong
Punto di partenza: Chamois (1800m)
Punto di arrivo: laghi di Champlong (2300m)
Difficoltà: media
Lunghezza anello: 10km
Dislivello: +600m
Il percorso suggerito parte dal paese di Chamois in direzione La Magdaleine sul sentiero no. 107. Nei pressi di Pilaz si prende la sterrata che sale in direzione Chamlpong (sentiero no.2). Una volta arrivati a Champlong, si può decidere se tornare sullo stesso sentiero, oppure continuare sulla sterrata e scendere a Chamois dalla parte opposta (consigliato).

3. Da Chamois a La Magdaleine
Questa è una ciaspolata è adatta a chiunque in quanto si svolge su una strada sterrata prevalentemente in pianura. Il percorso è parte del famoso tracciato che percorre la valle, la Grande Balconata del Cervino. Se si vuole evitare di prendere la funivia, è possibile raggiungere in macchina la località La Magdaleine ed effettuare il percorso in senso contrario.
Partenza: Chamois (1.800m)
Arrivo: La Magdaleine
Difficoltà: facile/media
Lunghezza: 12km (a/r)
Dislivello totale: + 670 metri (a/r)
Difficoltà: facile

4. Da Chamois al Lago Lod
Ciaspolata corta che porta al suggestivo laghetto Lod. E’ possibile percorrere il percorso anche senza ciaspole vista la lunghezza. Adatta per chi vuole visitare il paesino di Chamois e fare due passi nei dintorni.
Partenza: Chamois
Arrivo: Lago Lod
Difficoltà: facile
Lunghezza: 2,5km (a/r)
Dislivello: +200metri (ergo, corto, ma si sale!)

CHENEIL


Cheneil è un pittoresco paesino che ha conservato il suo fascino alpino grazie al fatto che si può girare soltanto a piedi. Ai piedi del paese, infatti, si trova un ampio parcheggio e per accedervi bisogna camminare per 10/15 minuti in salita sulla mullatiera che sale dal lato destro del parcheggio, oppure prendere l’ascensore a disposizione. Imperdibile la vista sulle montagne circostanti e sul Cervino.
La ciaspolata che andrò a proporvi presenta un bel pezzo in salita ma il panorama dall’alto sarà impagabile.

5. Da Cheneil al Santuario di Clavalité
Partenza: parcheggio di Cheneil (2000m), raggiungibile in macchina da fondovalle
Arrivo: Santuario di Clavalité (2520m)
Difficoltà: media
Lunghezza: 5,6km
Dislivello: +500m
Informazioni dettagliate sul percorso sul sito dell’ente del turismo della Valle d’Aosta.

LA MAGDELEINE

6. Da La Magdeleine a Col Pillaz
Partenza: Frazione Artaz, La Magdaleine (1715m)
Arrivo: Col Pillaz (1975m)
Difficoltà: facile
Dislivello: +300m
Informazioni dettagliate sul percorso sul sito dell’ente del turismo della Valle d’Aosta.

Ciaspolate Valle d'Aosta
Ciaspolate Valle d’Aosta, La Magdeleine (credit lovevda.it)

Come indicato prededentemente, un’altro bel giro da fare è da La Magdeleine al paese di Chamois (vedi ciaspolata no.3)

VALTOURNENCHE

7. Tour di Mande
Partenza: stazione di arrivo della telecabina Valtournenche-Salette (2.281m)
Arrivo: 3 percorsi disponibili, 3-4-5km
Praticabile anche a piedi ed eventualmente con gli sci di fondo.
Informazioni dettagliate sul percorso a questo link.

Ciaspolate Valle d'Aosta
Tour di Mande, credit climbandtrek.it

8. Lago di Maen
Facile ciaspolata che costeggia l’omonimo lago che si trova nella frazione di Maen, a pochi chilometri da Valtournenche.

TORGNON

Torgnon, mon amour! In questo paese ho fatto base per due mesi e ci ho lasciato il cuore. Il fatto che si trovi in fondo alla lista è dovuto soltanto al fatto che è quello più a sud in valle. Potrei passare ore a parlare bene di Torgnon, ma vi dico solo che è un luogo da non perdere in una posizione strategica che offre alcuni degli scorci più incredibili sulla Valtournenche.
A seguire i sentieri più belli (sempre secondo me eh!):

9. Da Etirol al Santuario di Gilliarey
Questo è uno dei miei percorsi preferiti in assoluto ed è quello che più mi ha sorpreso. Il sentiero per le ciaspole è molto vario e panoramico, la vista dal santuario… semplicemente senza parole!

Punto di partenza: frazione di Etirol, sopra Torgnon (si arriva in macchina ma con tanta neve potrebbero servire le catene, 1620m)
Punto di arrivo: Santuario di Gilliarey (2170m)
Difficoltà: media
Lunghezza: 8 km
Dislivello: 650m
Dal paesino di Etirol seguire il sentiero no. 107 fino a Gilliarey.

10. Ciaspolata da Torgnon al Santuario di Saint Evence

Bellissima ciaspolata con ampi tratti nel bosco. Una volta raggiunto il bivio per Verrayes, mantenere la sinistra e camminare in cresta. Impagabili gli scorci sul Cervino!
Partenza: frazione Mongnod, Torgnon (il sentiero parte dal curvone sopra la chiesa)
Arrivo: Santuario di Saint Evence
Difficoltà: facile
Lunghezza: 10km
Dislivello: + 390m

Il Cervino all’alba, il Cervino coperto dalle nuvole, il Cervino in una giornata soleggiata, il Cervino al tramonto, il Cervino con un nuvolozzo sopra, il Cervino da vicino, il Cervino che regna sulla valle. Il Cervino che riempie lo sguardo ogni volta che spunta quando meno te lo aspetti. L’immensità del Cervino non può stancare, la sua bellezza, sempre uguale e sempre diversa attira e ipnotizza lo sguardo. C’è un richiamo in questa montagna che non fa passare una sola giornata senza il desiderio di buttare lo sguardo per vedere quale nuovo volto ha. Per restare ferma qualche secondo e scacciare ogni pensiero.
Davanti al Cervino resta solo la meraviglia.

19 ottobre 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *