In questo articolo lasciamo parlare le immagini raccolte dal nostro amico Marco che da alcuni anni vive e lavora nella Patagonia Cilena all’interno del Parco Nazionale Torres del Paine.

In questo angolo di paradiso naturale in cui i protagonisti principali sono le cime, i laghi ed i ghiacciai del Massiccio Paine, una serie di sentieri di varia lunghezza e livello di difficoltà si snodano tra le vallate del parco dando vita a due circuiti di trekking di più giorni che si possono effettuare pernottando in rifugio o in campeggio, sia portandosi appresso tutto il materiale personale, sia noleggiandolo sul posto.
Questi due percorsi di trekking mondialmente famosi sono il W Trek ed il Circuito Massiccio Paine, internazionalmente conosciuto anche come Torres del Paine O Circuit. Le foto che trovate di seguito sono state scattate da Marco durante svariati trekking che accompagna come guida e provengono appunto dal secondo e più impegnativo percorso Torres del paine O Circuit.


Il circuito del Massiccio Paine oppure O Circuit – qualche informazione in più

Il Circuito del Massiccio Paine è un percorso che si snoda per più di 110km e che può essere affrontato in 7 o 8 giorni, con tappe giornaliere di 14-20km e dalle 5-9 ore di cammino. E’ un trekking creato per gli amanti della natura ruvida ed incontaminata della Patagonia, in cui i punti di appoggio lungo il percorso sono semplici settori per accampare forniti da servizi minimi (bagni e installazioni al coperto dove cucinare) e nel quale non esiste la connessione telefonica. Per affrontare il Circuito O è necessario quindi avere esperienza pregressa di trekking di questo tipo, soprattutto perché l’inclemenza e l’irregolarità del clima patagonico lo trasforma in un’esperienza a tutto tondo per l’anima ed il corpo.


La parte più impressionante ed appagante dell’intero circuito è probabilmente il giorno in cui si attraversa il passo John Garner; un passo di montagna che collega la valle de Los Perros con quella del ghiacciaio Grey e che nonostante sia situato a soli 1250m di altezza, in talune giornate può presentare situazioni climatiche simili a quelle delle Alpi a quote vicine o superiori ai tremila metri. Attraversato il passo la vista dell’immenso ghiacciaio Grey, delle cime innevate della Ande Patagoniche e degli altri ghiacciai che compongono il Campo de Hielo Patagonico Sur, rimarrà impressa nella vostra mente; a coronare il percorso la presenza di tre ponti sospesi che regalano un ulteriore tocco di avventura ad uno dei percorsi di trekking più affascinanti del continente Sudamericano e del mondo.

Per ulteriori informazioni sul trekking nel parco nazionale Torres del Paine o la Patagonia, scrivete a Marco a:
marco_rosso86@libero.it
o visitate il suo sito www.middleearthpatagonia.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *